Pellegrinaggio a Gerusalemme

Pellegrinaggio a Gerusalemme

IL TUO SOGNO DIVENTA REALTÀ: IL PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA NON È UN MIRAGGIO


I pellegrinaggi in Terra Santa sono stati considerati una tappa fondamentale sin dagli albori della cristianità. Quelli a Gerusalemme, in particolare, assunsero un significato speciale quando gli imperatori romani, a partire da Costantino I e sua madre Elena, iniziarono a edificare a Gerusalemme templi e chiese. Da allora, il flusso di pellegrini cristiani è proseguito praticamente senza sosta, intensificandosi sensibilmente quando voli diretti per Tel Aviv hanno sostituito i lunghi viaggi per mare o i pellegrinaggi compiuti a piedi, che richiedevano mesi per raggiungere la Terra Santa.

Il Santo Natale e altre festività cristiane a Gerusalemme

Papa Francesco in procinto di visitare Israele

Il Santo Padre ha annunciato il suo prossimo arrivo in Israele nel 2014 in concomitanza con il cinquantesimo anniversario della visita di Papa Paolo VI nel 1964.

Questo annuncio segue la Lettera Apostolica di Benedetto XVI, nella quale il 2013 fu dichiarato Anno della Fede, a seguito della quale centinaia di migliaia di pellegrini hanno visitato la Terra Santa.
Sicuramente pochi altri luoghi possono essere considerati altrettanto toccanti e significativi da visitare nell'Anno della Fede, considerando che qui tutto avuto inizio: la terra in cui nacque Gesù, dove predicò e compì i suoi miracoli.

Il viaggio in Israele è sempre un'esperienza indimenticabile, ma molti pellegrini cercano di far coincidere la propria visita con le festività cristiane e altre date importanti.

Decine di siti emblematici della fede cristiana si trovano in diverse località del paese e talvolta, durante le festività, si vorrebbe poter essere in tutti questi luoghi contemporaneamente.

Natale a Gerusalemme, Nazareth e in altre località

I dodici giorni del Natale sono ricchi di gioia e trepidazione per le comunità cristiane di Israele che si preparano alla solenne festività. Lo shopping dei regali è familiare a tutti (meno la frenesia consumistica che si impadronisce del mondo occidentale in questo periodo dell'anno). Le processioni si tengono il giorno della vigilia di Natale (la più imponente si svolge a Nazareth), lungo le strade rilucenti di addobbi e alberi di Natale, prima della messa di mezzanotte celebrata nella splendida Basilica dell'Annunciazione. La Basilica, consacrata nel 1969, rappresenta il luogo tradizionalmente associato all'Annunciazione, in sostituzione della precedente chiesa di età bizantina (al tempo crociata). Al livello inferiore della Basilica si trova la Grotta dell'Annunciazione, che si ritiene custodisca i resti dell'abitazione originale di Maria, la Madre di Cristo. Progettata dall'architetto italiano Giovanni Muzio, la Basilica dell'Annunciazione rimane il più grande santuario cristiano del Medio Oriente.

Un'altra località della Terra Santa particolarmente suggestiva nel periodo del Natale è Betlemme, la città in cui nacque Gesù. Questa piccola cittadina ospita la Chiesta della Natività, dichiarata patrimonio mondiale dell'UNESCO. Si pensa che la chiesa sia ubicata esattamente sopra la grotta in cui avvenne la nascita e si ritiene sia la più antica chiesta cristiana del mondo ancora operante. Natale è l'evento più importante del calendario delle festività di Betlemme e la città si prepara ad accogliere migliaia di turisti che si ritrovano in questo luogo speciale per festeggiare la ricorrenza.

Nella vicina Gerusalemme e in altre località del paese, le celebrazioni del Natale si svolgono in decine di chiese.

Il periodo festivo non si conclude la Vigilia di Natale

L'ottavo giorno del periodo natalizio, il 1° gennaio, si festeggia la Solennità di Maria Santissima Madre di Dio. Il 6 gennaio, invece, è il giorno dedicato all'Epifania. La località in cui trovarsi diversi giorni dopo è Qasr Al-Yahud, per celebrare il Battesimo di Gesù. Questo sito si trova nella valle del fiume Giordano ed è il luogo in cui, secondo la tradizione, ebbe luogo il battesimo di Gesù. Qasr Al-Yahud è stato di recente riaperto al pubblico dopo i lavori di restauro e la visita al sito regala un'esperienza spirituale indimenticabile.

Mercoledì delle Ceneri
Il Mercoledì delle Ceneri commemora l'inizio del periodo di 40 giorni che Gesù trascorse nel deserto, pregando e digiunando, prima dell'inizio del suo ministero pubblico.  Nel 2014, il Mercoledì delle Ceneri cade il giorno 5 Marzo. Trascorrere questo importante giorno di digiuno e preghiera in Terra Santa lascerà certamente un ricordo indelebile in ogni cristiano.  Attraversando la Via Dolorosa a Gerusalemme si vedono migliaia di pellegrini con una croce di cenere sulla fronte che ripercorrono le stazioni della Croce. Le ceneri usate nelle cerimonie che si svolgono in numerose chiese in tutta Israele sono in genere i resti delle palme bruciate l'anno precedente in occasione della Domenica delle Palme.

La Settimana Santa
La Settimana Santa comprende la Domenica delle Palme, il Lunedì Santo, il Mercoledì Santo, il Giovedì Santo, il Venerdì Santo e il Sabato Santo. Questa è la Settimana Santa, il periodo in cui i siti cristiani di Israele sono maggiormente affollati di pellegrini.

Visitare Gerusalemme rappresenta un'esperienza spirituale sempre molto suggestiva, ma in questi giorni, con decine di migliaia di pellegrini che riempiono la Città Vecchia, è un evento particolarmente emozionante.  Ciò è comprensibile, visto che i pellegrini percorrono le stesse colline, anzi addirittura le stesse strade, che percorse Gesù duemila anni fa. Specialmente durante la Settimana Santa, quando i cristiani commemorano gli eventi drammatici che si svolsero in questo periodo duemila anni fa, i pellegrini che si trovano a Gerusalemme si sentono ancora più vicini alla loro fede e a Gesù.

La Domenica delle Palme, anch'esso giorno festivo, segna l'ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme e in tutte le chiese della Terra Santa, soprattutto quelle della città di Gerusalemme, si svolgono suggestive processioni e la benedizione dei rami di palma. Nel 2014, la Domenica delle Palme cade il giorno 13 Aprile. La messa mattutina nella Chiesa del Santo Sepolcro inizia alle 8:00 ed è seguita dalla tradizionale processione delle palme. Migliaia di cristiani da tutto il mondo pregano e cantano mentre questa incredibile e colorata processione scende dal Monte degli Ulivi, attraversa la Valle di Kidron ed entra nella Città Vecchia.

Anche il Giovedì Santo è ricco di eventi speciali. La messa mattutina celebrata nella Chiesa del Santo Sepolcro è seguita nel pomeriggio dalla processione francescana al Cenacolo (che la tradizione vuole sia il luogo in cui si svolse l'Ultima Cena). L'Ora Santa, un momento di meditazione ispirato al Vangelo di Matteo, si svolge la sera nell'Orto di Getsemani, il luogo dove Gesù fu arrestato. Nella suggestiva cornice dell'Orto si trovano alcuni tra i più vecchi alberi di ulivo conosciuti dalla scienza. L'Ora Santa è seguita da una processione di candele verso il luogo in cui si ritiene che Gesù abbia trascorso la notte dopo l'arresto, ovvero la Chiesa di San Pietro in Gallicantu. Il termine "Gallicantu" è latino e significa canto del gallo. Il nome rievoca l'episodio in cui Pietro rinnegò tre volte Gesù "prima che il gallo cantasse tre volte". Un gallo d'oro domina la Città Santa dal tetto della chiesa.

Il Venerdì Santo inizia sul Calvario (Golgota) dove Gesù fu crocefisso ed è seguito da una processione che ripercorre le stazioni della Croce lungo la Via Dolorosa. Il rito funebre di Gesù è rievocato la sera del Venerdì Santo, un evento unico che ha luogo esclusivamente nella Chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Celebrazione della Pasqua
La mesta e solenne Settimana Santa commemora la Passione di Cristo, insieme all'anticipazione della più grande festività del calendario cristiano, la Domenica di Pasqua (20 Aprile 2014). La Pasqua rappresenta il culmine della fede cristiana, e la Domenica di Pasqua è il giorno che segna l'inizio di una nuova vita.

Da un punto di vista liturgico, un giorno termina al tramonto, quindi il tramonto del Sabato Santo segna l'inizio di Pasqua e della Vigilia di Pasqua.

Nella Domenica di Pasqua, viene celebrata una messa, ancora una volta alle 8:00, nella Chiesa del Santo Sepolcro, con una processione intorno alla tomba di Gesù.

La mattina del Lunedì di Pasqua una messa commemora l'incontro di Gesù con i suoi discepoli in cammino verso Emmaus, e una celebrazione speciale si svolge proprio ad Emmaus.

Sulle orme di Gesù
Quasi tutti gli eventi più importanti della vita di Gesù sono rievocati in edifici commemorativi, la maggior parte dei quali situati nel luogo stesso in cui, secondo la tradizione, l'evento si svolse.

Un pellegrino cristiano in Israele ha dunque l'occasione di visitare numerose chiese e templi, tra cui:

  • La Basilica dell'Annunciazione a Nazareth, dove l'angelo Gabriele annunziò a Maria che sarebbe diventata la madre di Gesù.
  • La Basilica della Natività a Betlemme, dove nacque Gesù.
  • Qasr Al-Yahud, poco più a nord del Mar Morto, dove Gesù ricevette il battesimo.
  • La Chiesa di San Pietro di Capernaum, vicino il Mare di Galilea (Lago di Tiberiade), sopra la casa di San Pietro e vicino alla sinagoga in cui Gesù pregava e predicava.
  • La Chiesa e la Tomba di Lazzaro a Betania (nel nord di Israele), dove Gesù resuscitò Lazzaro.
  • La Chiesa della Moltiplicazione dei Pani e dei Pesci di Tagba, vicino al Mare di Galilea, dove Gesù operò uno dei suoi miracoli più famosi.
  • La Chiesa della Trasfigurazione, sul Monte Tabor nel nord di Israele, il luogo dove Gesù si mostrò nello splendore della Gloria divina.
  • La Chiesa del Dominus Flevit a Gerusalemme, dove Gesù pianse per la futura distruzione di Gerusalemme ad opera dei romani.
  • La Chiesa di tutte le Nazioni nell'Orto di Getsemani (a Gerusalemme), dove Gesù prego prima del suo arresto.
  • La Chiesa di San Pietro in Gallicantu, a Gerusalemme, che rievoca l'episodio in cui Pietro rinnegò per tre volte Gesù.
  • Le Stazioni della Croce lungo la Via Dolorosa a Gerusalemme, che seguono il percorso di Gesù verso il luogo della sua crocifissione.
  • La Chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme, il luogo della crocifissione, della sepoltura e della resurrezione di Gesù.
  • La Cappella dell'Ascensione a Gerusalemme, il luogo da cui Gesù salì al Cielo.


E molti altri ancora!


Itinerari cristiani
Il piccolo stato di Israele spesso sorprende i suoi visitatori con l'abbondanza di cose da fare, vedere e provare. Si potrebbero trascorrere mesi in Terra Santa e tornare a casa con il desiderio di vedere ancora dell'altro..

Visita a Gerusalemme
I pellegrini cristiani non fanno eccezione. Mentre alcune persone hanno talmente tanti impegni da potersi permettere una sola settimana per visitare tutta Israele, altri trascorrono almeno una settimana nella sola Gerusalemme e dintorni. Si può trascorrere un'intera giornata solo nella Chiesa del Santo Sepolcro!
Tieni presente che Gerusalemme è anche il centro della fede ebraica ed è un'importante città anche per i musulmani, una capitale culturale sempre in fermento e un'affascinante metropoli di quasi 800.000 abitanti. C'è così tanto da vedere!

Galilea
Un altro centro del ministero di Gesù è la regione della Galilea. La Galilea fu il centro della vita di Gesù per molti anni. La sua famiglia abitava lì ed egli vi fece ritorno dopo aver ricevuto il battesimo, predicò nella sinagoga di Capernaum, incontrò i suoi discepoli vicino al Mare di Galilea ed operò moltissimi miracoli in vari luoghi.
La Galilea è una delle più belle regioni di Israele e visitarla durante il pellegrinaggio in Terra Santa dona al viaggio un'ulteriore atmosfera, di tipo completamente diverso. C'è bisogno di una settimana per conoscere tutti i luoghi del ministero di Gesù in Galilea..

Il sentiero di Gesù
Se sei in cerca di un'esperienza unica, puoi trovarla percorrendo un'escursione di 65 km lungo il "Sentiero di Gesù", che collega diversi importanti siti della vita di Gesù e altri siti religiosi e storici della Galilea. Puoi percorrere questi 65 chilometri esattamente come fecero Gesù e il popolo giudeo duemila anni fa (anche vestendo abiti come i loro volendo!). Probabilmente questa sarà una delle esperienze spirituali più emozionanti della tua vita.

L'Anno della Fede sarà davvero memorabile e pieno di significato
se deciderai di trascorrerne una parte nella Terra di Gesù, la Terra Santa.
Siamo certi che te ne innamorerai.

  Per aiutarti a programmare il tuo viaggio in Terra Santa, EL AL ha stilato il
  calendario con le date di tutte le festività cattoliche del 2013 e 2014:


Festività Cattoliche nel 2013

Gennaio, 2013
Maria Santissima, Madre di Dio - Martedì 1 gennaio, 2013

Febbraio 2013
Mercoledì delle Ceneri - Mercoledì 13 febbraio 2013

Marzo 2013
Domenica delle Palme -   Domenica 24 marzo 2013
Giovedì Santo - Giovedì 28 marzo 2013
Venerdì Santo - Venerdì 29 marzo 2013
Sabato Santo - Sabato 30 marzo 2013
Domenica di Pasqua - Domenica 31 marzo 2013

Aprile 2013
Domenica della Divina Misericordia - Domenica 7 aprile 2013

Maggio 2013
Ascensione - del Signore Giovedì 9 maggio 2013
Domenica della Pentecoste - Domenica 19 maggio 2013
Domenica della SS. Trinità - Domenica 26 maggio 2013
Corpus Christi - Giovedì 30 maggio 2013

Agosto 2013
Assunzione di Maria Vergine - giovedì 15 agosto 2013

Novembre 2013
Ognissanti - Venerdì 1 novembre 2013

Dicembre 2013
Prima Domenica di Avvento -   Domenica 1 dicembre 2013
Immacolata Concezione - Domenica 8 dicembre 2013
Natale - Mercoledì 25 dicembre 2013



Festività Cattoliche nel 2014


Gennaio, 2014
Maria Santissima, Madre di Dio - Mercoledì 1 gennaio, 2014


Marzo 2014
Mercoledì delle Ceneri - Mercoledì 5 Marzo, 2014


Aprile 2014
Domenica delle Palme -  Domenica 13 Aprile, 2014
Giovedì Santo - Giovedì 17 Aprile, 2014
Venerdì Santo - Venerdì 18 Aprile, 2014
Sabato Santo - Sabato 19 Aprile, 2014
Domenica di Pasqua - Domenica 20 Aprile, 2014
Domenica della Divina Misericordia - Domenica 27 Aprile, 2014


Maggio 2014
Ascensione del Signore - Giovedì 29 Maggio, 2014
Domenica della Pentecoste - Domenica 19 Maggio, 2014
Domenica della SS. Trinità - Domenica 26 Maggio, 2014
Corpus Christi - Giovedì 30 Maggio, 2014


Agosto 2014
Assunzione di Maria Vergine - Giovedì 15 Agosto, 2014


Novembre 2014
Ognissanti - Venerdì 1 Novembre, 2014
Prima Domenica di Avvento -   Domenica 30 Novembre, 2014


Dicembre 2014
Immacolata Concezione - Domenica 8 Dicembre, 2014
Natale - Mercoledì 25 Dicembre, 2014