Pressurizzazione dell'aria in cabina

Suggerimenti per la salute di EL AL

L'aria in cabina viene pressurizzata perchè la pressione atmosferica all'esterno del volo non è sostenibile dal corpo umano. I livelli di pressurizzazione dell'aria all'interno della cabina sono ubicati il più vicino possibile alla pressione atmosferica sulla terra ed alle altezze massime del volo, la pressione dell'aria dell'abitacolo è simile a quella della pressione dell'aria a 2440 metri, che è l'altezza della maggior parte degli impianti di sci. Durante la salita che segue il decollo e la discesa prima dello sbarco, ala pressione dell'aria in cambia subisce dei cambiamenti. La pressione dell'aria nella cabina passeggeri e le variazioni standard di questa pressione non costituiscono un problema per la maggior parte dei passeggeri. Tuttavia, coloro che soffrono di infiammazioni delle vie respiratorie superiori, sinusite, asma, anemia o malattie cardiache, potrebbero subire qualche disagio a causa della percentuale di ossigeno nell'aria relativamente bassa a questa altitudine, oppure a causa di variazioni di pressione nelle orecchie, nel naso, e nella zona della gola.


Bambini e neonati sono particolarmente sensibili alle variazioni di pressione durante il cambio di altitudine.

Le membrane nasali gonfie di chi soffre di naso chiuso a causa di allergie o raffreddore, possono bloccare le tube di Eustachio - i piccoli canali tra le vie nasali e l'orecchio interno - causando disagio e dolore, soprattutto durante la discesa. Suggeriamo di consultare il proprio medico prima del volo per consultarsi in merito all'uso di spray nasali, diluitori di muco e antistaminici, 30 minuti prima della discesa, per aiutare ad aprire i passaggi dell'orecchio e dei seni nasali.


Raccomandazioni:

  • Coloro che soffrono di una condizione medica che necessita di ossigeno supplementare, con EL AL hanno la possibilità di ordinarlo. Invitiamo i passeggeri a segnalarci tale necessità almeno sette giorni prima del volo.
  • Per cercare di compensare la pressione nelle orecchie, suggeriamo di provare a deglutire o sbadigliare. Queste azioni possono contribuire ad aprire le trombe di Eustachio, mentre la compensazione della pressione tra l'orecchio interno e la faringe.
  • Quando si viaggia con un bambino, durante la discesa lo si può nutrire o dargli il ciuccio. Suzione e deglutizione puossono aiutare i bambini a equilibrare la pressione nelle orecchie.


Si prega di notare che le informazioni qui fornite sono generali e non sostituiscono una consultazione con un medico certificato.